Respect island`s nature & tradition

Osor

Già nota nell'antichità, Osor (Ossero) sorge là dove le isole di Lussino e Cherso sembrano sfiorarsi.
 Grazie al canale (Cavata, Kavuada, Cavanella) che divide le due isole e che permise il passaggio e la navigazione da un mare all'altro, Ossero nel passato fu protagonista del traffico mercantile che si svolgeva tra l'alto Adriatico e la costa dalmata, diventando grazie al quale divenne un porto dal respiro internazionale.

L’antica piazza di Ossero a cui s'affacciano bellissimi edifici del XV e del XVI secolo (come il palazzo del Municipio con la loggia - oggi ospitante la Collezione archeologica d'Ossero facente parte del Museo di Lussino,  il palazzo vescovile e la maestosa cattedrale con campanile), costituisce il centro storico della cittadina.


Ma è l’intera città di Ossero a essere un vero e proprio museo a cielo aperto, nel quale artisti di varie nazionalità ed epoche storiche hanno lasciato traccia della loro arte: dal moderno Meštrović, passando per i resti delle antiche mura, sino alle fortezze ed alla prima basilica paleocristiana. Ossero è una città museo  i cui giardini e parchi nascondono tra il verde numerosi resti di antiche ville nobiliari, di conventi e di portali rinascimentali. La cittadina, che è nel contempo condensato di storia e museo a cielo aperto, nel periodo estivo si trasforma in un vero e proprio palcoscenico ricco di eventi culturali. Tra essi spiccano le celebri Serate musicali di Ossero, appuntamento estivo che si ripete ogni anno dal 1976.

La cittadina offre alloggio in camere e appartamenti privati, ben organizzati e confortevoli, mentre fuori dalla città, in riva al mare, ci sono due campeggi con spiagge e ristoranti.
Inizio della pagina